Bandi e Agevolazioni

UFFICIO UNIONE EUROPEA PER LA PROPRIETA' INTELLETTUALE (EUIPO). Contributo fino a € 1.500 per servizi di consulenza personalizzati, per la registrazione del marchio, disegno o modello UE e per proteggere i diritti di Proprietà Intellettuale.
Area Geografica: Italia/UE
Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 16/12/2022
Beneficiari: Micro Impresa, PMI
Settore: Agricoltura, Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit, Turismo, Cultura, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Consulenze/Servizi
Agevolazione: Contributo a fondo perduto

PRATICA DIFFICILE
Pratica complessa, da curare con supporto di un consulente

Descrizione completa del bando

 

I diritti di proprietà intellettuale (DPI) sono fondamentali per aiutare le piccole e medie imprese (PMI) europee a proteggere e sfruttare commercialmente le attività immateriali derivanti dai loro sforzi di innovazione. Le PMI europee rappresentano oltre il 99 % di tutte le imprese europee e creano il 67 % dell’occupazione complessiva in Europa. Il loro ruolo è pertanto decisivo per rafforzare la resilienza dell’UE di fronte alle sfide che ci troviamo attualmente ad affrontare, promuovere la competitività industriale, dare impulso all’economia dell’UE e migliorare la vita e il benessere dei cittadini europei.

Le PMI sono il pilastro portante dell’economia europea. L’obiettivo generale della presente azione è contribuire al rafforzamento della crescita e della competitività delle PMI dell’UE, consentendo in tal modo una ripresa più rapida dell’economia dell’UE nonché una maggiore resilienza nonostante il difficile contesto economico causato dalla pandemia di COVID-19.

L’azione mira in particolare ad aiutare le PMI europee a sfruttare le loro risorse di proprietà intellettuale fornendo un sostegno finanziario per i costi relativi alla PI. Con tale sostegno finanziario, l’intento perseguito è evitare che le PMI che potrebbero trovarsi in una situazione di crisi economica siano tentate di tagliare i costi relativi al proprio patrimonio di PI e/o alla sua protezione. Visti i costi elevati dei brevetti e le limitate risorse finanziarie delle PMI, l’azione mira altresì a fornire un sostegno finanziario che consenta alle PMI di coprire determinati costi dei brevetti.

Il finanziamento attraverso il Fondo per le PMI avverrà tramite voucher per la PI che cofinanzieranno due tipi di azioni:

 

• VOUCHER 1: attività in materia di PI (servizio di pre-diagnosi della proprietà intellettuale IP Scan, protezione di marchi, disegni o modelli all’interno e al di fuori dell’UE);

• VOUCHER 2: attività relative ai brevetti.

 

Si prevede che le azioni produrranno i seguenti benefici:

 

➢ sostegno economico alle PMI nel corso della ripresa post-pandemia;

➢ maggiore consapevolezza, tra le PMI dell’UE, dei benefici dei DPI;

➢ maggiori investimenti in attività in materia di PI, quali consulenza e protezione della PI;

➢ rafforzamento del vantaggio competitivo grazie a una migliore gestione delle attività immateriali, favorendo una maggiore tutela della proprietà intellettuale delle PMI dell’UE;

➢ promozione dell’obiettivo dell’UE di sostenere la ripresa della propria economia e dei conseguenti benefici in termini di reputazione per gli uffici di PI degli Stati membri e per l’UE.

Soggetti beneficiari

Il fondo per le PMI è destinato direttamente alle piccole e medie imprese con sede nei 27 Stati membri dell’UE. 

Tipologia di interventi ammissibili

In questo programma sono disponibili:


a) Servizi di pre-diagnosi della PI (IP Scan) – VOUCHER 1

I servizi di pre-diagnosi della PI (IP Scan) intendono fornire una consulenza alle PMI in merito al potenziale contributo della proprietà intellettuale allo sviluppo della loro attività. Sono erogati da esperti designati dagli uffici di PI degli Stati membri partecipanti, sotto il loro coordinamento e su richiesta del beneficiario.


b) Protezione di marchi, disegni o modelli all’interno dell’UE (a livello nazionale, regionale e dell’UE) – VOUCHER 1

I diritti di PI ammissibili sono i marchi, disegni o modelli depositati direttamente e in formato elettronico (ove possibile) presso l’EUIPO e gli uffici di PI degli Stati membri, compreso l’Ufficio del Benelux per la proprietà intellettuale (BOIP). Laddove possibile, le PMI dovranno utilizzare il deposito elettronico (e-filing) per garantire la conformità della domanda con la banca dati armonizzata (Harmonised Database) o con lo strumento DesignClass e il pagamento immediato della tassa di deposito (ad esempio moduli di domanda Fast Track presso l’EUIPO).


c) Protezione di marchi, disegni o modelli al di fuori dell’UE – VOUCHER 1

Per sostenere la crescita delle PMI dell’UE su scala più internazionale, le tasse ammissibili comprendono i marchi, i disegni o i modelli internazionali che utilizzano i sistemi amministrati dall’OMPI. Le tasse rimborsabili sono quelle addebitate per le domande (comprese le tasse di base, le tasse di designazione e le tasse di designazione successiva) previste dal:


• sistema internazionale dei marchi (sistema di Madrid);

• sistema internazionale dei disegni e modelli (sistema dell’Aia).

Sono escluse le tasse di designazione dei paesi dell’UE e le tasse di gestione applicate dall’ufficio di origine.


d) Tasse sui brevetti per la protezione dei brevetti nazionali – VOUCHER 2

Le tasse ammissibili sono quelle applicate dagli uffici di PI degli Stati membri per la registrazione di brevetti nazionali, comprese le tasse di deposito, le tasse per la ricerca, le tasse per l’esame e le tasse di pubblicazione.

Per beneficiare di un’attività relativa ai brevetti, le PMI dovranno indicare, a scopo informativo, se hanno ricevuto un certificato IP Scan da un fornitore nazionale competente in uno Stato membro dell’UE o se hanno usufruito del servizio Horizon IP Scan. Si consiglia alle PMI di richiedere in primo luogo un servizio IP Scan per massimizzare i benefici delle attività legate ai brevetti.

Entità e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva disponibile per il cofinanziamento di azioni nell’ambito del presente invito a presentare proposte è stimata a 16 000 000 di EUR, entro i limiti fissati nella tabella seguente:

 

TIPO DI AZIONE DOTAZIONE FINANZIARIA IMPORTO MASSIMO DEL VOUCHER ASSEGNAZIONE
Voucher 1 – Attività in materia di PI 15 000 000 di EUR 1 500 EUR In base al numero di partecipanti
Voucher 2 – Brevetti 1 000 000 di EUR 750 EUR In base al numero di partecipanti

 

Ogni PMI può richiedere al massimo un voucher 1 e un voucher 2 e si applicheranno le seguenti regole di finanziamento per tipo di attività:

 

TIPO DI ATTIVITÀ PERCENTUALE DI RIMBORSO E COSTI AMMISSIBILI MECCANISMO DI FINANZIAMENTO
Voucher 1 Voucher 1 Voucher 1
IP Scan 90% dell’importo versato per il servizio IP Scan e fino al 90 % dell’importo massimo per Stato membro dell’UE costi reali
MARCHI, DISEGNI O MODELLI ALL’INTERNO DELL’UE 75% delle tasse ammissibili per marchi, disegni o modelli regionali o nazionali o MUE/DMC (tasse per domanda, classe, esame, registrazione, pubblicazione e differimento della pubblicazione) costi reali
MARCHI, DISEGNI O MODELLI AL DI FUORI DELL’UE 50% delle tasse ammissibili per le domande di Madrid o dell’Aia, comprese le tasse di base e di designazione dei paesi extra-UE costi reali
Voucher 2 Voucher 2 Voucher 2
 BREVETTI NAZIONALI  50% delle tasse ammissibili per la registrazione di un brevetto nazionale (tasse per domanda, ricerca, esame, registrazione e pubblicazione)  costi reali

 

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino al 16 dicembre 2022

i

Il consulente a te dedicato

Ti mettiamo in contatto con un consulente della tua zona, specializzato nel tuo settore produttivo al quale potrai chiedere informazioni, consigli e al quale potrai potrai affidare l’avviamento della tua pratica.

Il costo dell’eventuale richiesta di avviamento pratiche esula dal costo del nostro abbonamento ed è a discrezione del Consulente.